Rivestimenti architettonici

Gli interventi di “rivestimento architettonico” vengono eseguiti nella riqualificazione estetica, funzionale ed energetica degli edifici con destinazione prevalente commerciale – industriale – terziario.

 

- Estetica, perché s’interviene sull’involucro esterno dell’edificio sviluppando, dietro l’attento studio di architetti, una nuova immagine del vs. stabilimento.

 

- Funzionale, perché risolve i problemi d’infiltrazioni meteoriche e di tenuta al vento dei giunti dei pannelli precompressi e del ripristino del lato esterno esposto all’azione degli agenti atmosferici che, con il tempo, provoca l’ossidazione delle armature metalliche interne ed il distacco di porzioni di malta di copri ferro, che potrebbero colpire persone e/o automezzi presenti all’esterno dell’edificio.

 

- Energetica, perché il rivestimento esterno è realizzato con pannelli monolitici coibentati.

 

I vantaggi della realizzazione di un intervento di riqualificazione dell’involucro esterno, con l’utilizzo del sistema di rivestimento architettonico sono:

 

a) - Minor Costo rispetto ad un intervento tradizionale, dove i pannelli precompressi di tamponatura esterna, dopo diversi anni, hanno problemi di tenuta all’acqua e le armature metalliche presenti all’interno sono colpite dall’ossidazione, provocando distacchi di malta copri ferro.

 

Per confrontare i costi, basta pensare ciò che capita con le solette dei terrazzi degli edifici residenziali, dove l’intervento è costituito dalle seguenti fasi:

 

1 - rimozione del cemento ammalorato e distaccato, non più coerente;

2 - spazzolatura e pulitura dei ferri d’armatura;

3 - trattamento antipassivante e bloccante l’ossidazione dei ferri;

4 - ricostruzione del copri ferro con malte tixotropiche fibro-rinforzate;

5 - riprofilatura e rasatura finale;

6 - tinteggiatura con prodotti silossanici.

 

L’esecuzione di un intervento con le fasi sopra descritte, nell’edilizia industriale non viene mai preso in considerazione, poiché i costi sarebbero esorbitanti per le grandi quantità.

Pertanto, la Marzetti srl interviene nel ripristino delle pareti degli edifici industriali, procedendo con la pura messa in sicurezza dei pannelli di tamponatura e realizzando le prime quattro fasi sopra indicate. Successivamente si passerà alla realizzazione di una nuova struttura con profilati in acciaio zincato o in alluminio che serviranno come sottostruttura d’ancoraggio dei pannelli che costituiscono la nuova “Pelle esterna” dell’edificio.

 

b) - Detraibilità fiscale, poiché l’uso di pannelli sandwich (come visibile nella ns. galleria fotografica degli interventi eseguiti) permette al cliente di poter usufruire delle detrazioni fiscali previste per legge, in quanto si persegue l’obiettivo di rientrare nella riqualificazione energetica delle superfici verticali opache.

 

c) - Maggior valore, in quanto gli interventi di “rivestimento architettonico” di un edificio industriale contribuiscono ad aumentare il suo valore commerciale.

 

d) - Rientro economico dell' investimento, quello economico dovuto al minor fabbisogno energetico e conseguentemente minori consumi energetici per riscaldamento e raffrescamento degli ambienti, con una sensibile riduzione di emissione di CO2.

 

Questa tipologia d’intervento risulta assai vantaggiosa e più rapida negli interventi di riqualificazione delle facciate esterne degli edifici prefabbricati.

HTML 4.01 Valid CSS Pagina caricata in: 0.055 secondi - Powered by Simplit CMS